Crea sito

Monthly Archives: dicembre 2013

Windows Xp va in pensione. Microsoft, Apple, Linux: ecco i sistemi operativi alternativi

L’8 aprile 2014 Microsoft rilascerà l’ultimo pacchetto di aggiornamenti per Windows Xp. Tra questi anche le patch di sicurezza. Da quel giorno il sistema operativo più longevo del colosso di Redmond (il suo debutto risale al 2001) diventerà terra di conquista per i pirati informatici che con i loro virus, spyware e malware potranno attaccare i computer su cui Xp sarà ancora installato. E magari riuscire ad impossessarsi dei dati personali delgi utenti. Un problema non da poco per centinaia di milioni di persone visto che Xp è ancora utilizzato da un terzo dei Pc del mondo. In molti casi si tratta di computer aziendali. Per evitare rischi, il consiglio degli esperti di sicurezza è aggiornare la piattaforma a Windows 7 o Windows 8, o scegliere tra gli altri sistemi operativi presenti sul mercato.


Utilizzare Zorin OS a beneficio dell’umanità

Il Zorin OS team sono felici di annunciare che stiamo sostenendo la World Community Grid , che utilizza la potenza di calcolo della comunità per aiutare a risolvere alcuni dei problemi più pressanti del mondo.Abbiamo rilasciato un nuovo programma che permette di contribuite risorse non utilizzate del computer per aiutare gli scienziati a sviluppare cure per il cancro e l’HIV / AIDS, creare nuovi metodi per filtrare l’acqua pulita e molti altri progetti.

Questo programma farà in modo che si avrà solo donare la potenza di elaborazione di ricambio del computer senza influire negativamente sulle prestazioni del PC. Quando si è alimentato a batteria, questo programma sospendere tutti i calcoli per salvare la vita della batteria. Dopo aver installato questo programma, il computer si avvierà automaticamente contribuendo risorse al World Community Grid, beneficiando enormemente l’umanità.

Questo programma è disponibile per le versioni Zorin OS 6 e superiori.

Installare


Auguri

Da quanto è nato linux,  il suo concetto è stato sempre di essere un sistema libero in cui tutti gli utenti possono usufruire dei codici sorgenti del software in modo che l’utente possa adattarlo alle proprie esigenze. Da un paio d’anni su piattaforma è nato zorin OS per l’unico scopo di aiutare a i nuovi utenti che si affacciano al mondo Linux,  grazie questo sistema di aiutano a gli utenti ad usufruire di un sistema potente e immune da qualsiasi minaccia esterna, la frontiera di Linux è aperta a tutti gli utenti.
ZERO LUCRO, INTERESSE.
MA PER PASSIONE……….


LINI PC: PICCOLO PC CON INTEL HASWELL E LINUX

Uno dei vantaggi di Ubuntu e di tutte le distribuzioni Linux sta nella loro versatilità, cioè possiamo installarle su qualsiasi PC senza spendere un centesimo. In molti casi, tutto funziona perfettamente out-of-the-box, ma quando non è così l’utente deve “smanettare” un po’ per cercare soluzioni e trucchi per abilitare il supporto per la scheda grafica, il modulo wireless, dispositivi di input ed altri componenti hardware. E’ interessante quindi sapere che alcune aziende offrono notebook, Mini PC e computer desktop con Linux già pre-caricato.
Lini PC
A questa categoria appartiene Lini PC, un piccolo PC con processore Intel Haswell e sistema operativo a scelta tra Windows 8.1 Pro e Xubuntu Linux 13.10. I prezzi partono da 399 dollari per il modello con CPU dual-core Intel Pentium G3220 (Haswell) da 3GHz, 2GB di memoria RAM, hard disk da 500GB e Xubuntu. L’utente potrà configurare il suo Mini PC, in alternativa, con un processore quad-core Intel Core i5-4670T da 2.3GHz, fino a 16GB di RAM e con drive SSD da 120GB a 480GB per l’archiviazione. Il prezzo più alto per un Lini PC con Linux tocca i 1129 dollari ma, se si desidera Windows 8 e Office, è necessario aggiungere 30 dollari in più.
Oltre al supporto ufficiale per Linux, ciò che contraddistingue questo PC da molti altri computer sul mercato è la sua compattezza. Misura 200 x 225 x 57 mm e pesa 1.8 Kg. Integra 2 slot per la memoria, una porta HDMI, DVI e VGA, una porta eSATA, quattro porte USB 3.0 e due USB 2.0. Se siete abituati a costruire pezzo-per-pezzo il vostro PC, probabilmente spendereste la stessa cifra richiesta dall’azienda, ma Lini PC viene assemblato con hardware off-the-shelf, cioè componenti disponibili sul mercato per l’acquisto da parte di aziende di sviluppo interessate a utilizzarli nei loro progetti. Phoronix ha avuto l’opportunità di provare la versione da 499 dollari, con Intel Pentium e Linux, e dalle prime impressioni sembra una bella macchina con prestazioni decenti (se confrontato con i computer con processori più vecchi, però).


Darling, arenato il progetto per l’esecuzione delle app OS X su Linux

Sembra arenato il progetto accademico che mira alla costruzione di un layer di emulazione. L’idea  costruire uno strato software che, sulla falsariga di quanto è già possibile fare con Wine e Windows, permetta di eseguire applicazioni OS X su Linux senza la necessità di avere a disposizione il sistema operativo vero e proprio.

Annunciato circa un anno addietro, sembra arenato il Darling Project, ambizioso progetto open source che si prefigge di rendere possibile su Linux l’esecuzione di applicazioni per OS X sulla falsargia di quanto è possibile fare con WINE e i software per Windows. Stando a quanto riporta il sito Phoronix, il progetto è in fase avanzata ma poco o nulla è cambiato rispetto a luglio di quest’anno. Lo sviluppatore Luboš Doležel sta lavorando su un diverso progetto denominato “Fatrat project”, un dowload manager per Linux scritto in Qt.
Come abbiamo già detto l’idea nasce sulla falsariga di quanto è possibile fare grazie a Wine con Windows: l’esecuzione di binari per OS X senza la necessità di avere il sistema operativo vero e proprio. Il progetto è costruito sulle basi di GNUStep, framework OpenStep in Objective C, integrando vari framework/librerie per rendere il sistema compatibile con i file binari di OS X/Darwin.

Si tratta al momento solo di un progetto accademico, ma pare che alcuni software-base molto semplici siano già eseguibili. Il progetto in questione è complesso e potrebbero essere molti anni prima del completamento (la release definitiva Wine venne rilasciata ben quindici anni dopo l’iniziale sviluppo, ma similitudini tra Linux e OS X potrebbero rendere il progetto relativamente più semplice). Non è neppure chiaro come potrebbe reagire Apple all’operazione: è chiaro che un computer in grado di far girare applicazioni Mac senza Mac OS X e, soprattutto, senza un Mac non può essere visto con favore dalla Mela; resta da vedere, ammesso che il progetto da accademico diventi commerciale oppure finisca nello spazio grigio tra open source e hackers, che cosa accadrà sul piano legale


SYDER ARCADE AGGIORNATO CON IL SUPPORTO PER LINUX

A due mesi dall’arrivo su Steam, Studio Evil ha aggiornato Syder Arcade, sparatutto ispirato ai classici per Amiga, aggiungendo il supporto per Linux e molti contenuti supplementari, tra i quali una nuova astronave, chiamata Overseer, due nuovi livelli: The Lighthouse e The Ice Canyon; dei nuovi obiettivi Steam e un potenziamento nato dalla collaborazione con il team di sviluppo di Unepic. Lo otterrete nel caso abbiate entrambi i giochi nella libreria di Steam.
Per ora l’update è disponibile esclusivamente per la piattaforma di Valve, ma presto sarà lanciato anche sulle altre piattaforme di digital download.

Se vi interessa, questo è il momento giusto per acquistare il gioco, visto che si trova in saldo e potete prenderlo scontato del 50%.


Steam OS: la distribuzione di Linux derivata da Debian per i computer con NVIDIA

Valve, con qualche ora di ritardo sulla data prevista, ha rilasciato Steam OS: la propria distribuzione per giocare su Linux coi computer dotati di schede video prodotte da NVIDIA — il supporto ad AMD arriverà soltanto in seguito. Come prevedevo, non è un sistema operativo creato da zero… ma è basato su Debian e recupera gli stessi pacchetti del programma proposto per Ubuntu. Insomma, parlando tecnicamente i sorgenti di Steam OS sono un ibrido fra Weezy e Precise (tanto per rispondere alla “polemica” iniziata con Davide Capri).

Installarla non è semplice, perché Valve ha scelto d’escludere il download della ISO: dovete generarla da un’immagine di ripristino e non potete virtualizzarla, perché richiede espressamente il ricorso ai driver proprietari per NVIDIA. Avrei voluto proporre uno screencast, che ho evitato per nonsostituire i sistemi operativi già installati sul mio computer, però non escludo di registrarlo in seguito. Sono piuttosto eccitato per l’arrivo di Steam OS e vorrei toccare con mano quanto previsto da Valve, con tutti i limiti del caso.

La compatibilità con Debian – e, di conseguenza, con Ubuntu che ne importa la maggioranza dei componenti – è stata una scelta strategica: chi utilizza Linux conosce bene l’ambiente e i nuovi utenti non avranno particolari problemi a familiarizzare col sistema operativo, considerando le caratteristiche di Steam che funge da gestore dei pacchetti. L’attesa al momento è sull’uscita delleSteam Machines che promettono d’essere particolarmente performanti e potrebbero avere un prezzo davvero molto elevato. Forse, addirittura troppo.

Aggiornamento: Nonostante le FAQ di Valve – che includono la scheda video prodotta da NVIDA e i driver proprietari – il sistema è comunque virtualizzabile.


Immagine di Linux Ubuntu: l’Università degli Studi di Milano spiega cos’ha in comune coi mammiferi

inCondividi 1 Marco Gherardi ha guidato uno studio sull’evoluzione che paragona la crescita delle masse dei mammiferi ai pacchetti di Ubuntu, la popolare distribuzione di Linux. Cos’hanno in comune il software libero e gli animali? Due leggi che determinano lo sviluppo, stando alla ricerca che l’Università degli Studi di Milano ha pubblicato sullo PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences) statunitense. La fisica dei sistemi complessi può spiegare entrambi i fenomeni che riguardano le taglie con le medesime equazioni matematiche. In pratica, la squadra di Gherardi è riuscita a individuare delle analogie che permetteranno – osservando la “crescita” delle dimensioni in byte dei pacchetti di Ubuntu – uno studio più approfondito dell’aumento delle masse dei mammiferi, che è molto difficile soprattutto sulle specie estinte. Ecco perché dei fisici hanno iniziato a studiare lo sviluppo di Linux… e i risultati hanno ottenuto una rilevanza mondiale nella comunità scientifica. Oltre tremila pacchetti osservati rispettano le stesse leggi matematiche degli elefanti. Sì, perché le masse corporee degli animali subiscono dei cambiamenti moltiplicativi esattamente come i componenti di Linux. Grazie agli algoritmi computati, i ricercatori possono predire quali pacchetti aumenteranno di cinque megabyte in altrettanti anni: è curioso che l’analisi abbia riguardato proprio Ubuntu, che mutua i nomi in codice dei rilasci dagli animali. Purtroppo, la versione 6.10 – Edgy Eft, rilasciata nell’ottobre del 2006 – non è stata dedicata agli elefanti, ma a un rettile e chissà cosa scoprirebbero sul kernel.


LINI PC: PICCOLO PC CON INTEL HASWELL E LINUX

Uno dei vantaggi di Ubuntu e di tutte le distribuzioni Linux sta nella loro versatilità, cioè possiamo installarle su qualsiasi PC senza spendere un centesimo. In molti casi, tutto funziona perfettamente out-of-the-box, ma quando non è così l’utente deve “smanettare” un po’ per cercare soluzioni e trucchi per abilitare il supporto per la scheda grafica, il modulo wireless, dispositivi di input ed altri componenti hardware. E’ interessante quindi sapere che alcune aziende offrono notebook, Mini PC e computer desktop con Linux già pre-caricato.

Lini PC

A questa categoria appartiene Lini PC, un piccolo PC con processore Intel Haswell e sistema operativo a scelta tra Windows 8.1 Pro e Xubuntu Linux 13.10I prezzi partono da 399 dollariper il modello con CPU dual-core Intel Pentium G3220 (Haswell) da 3GHz, 2GB di memoria RAM, hard disk da 500GB e Xubuntu. L’utente potrà configurare il suo Mini PC, in alternativa, con un processore quad-core Intel Core i5-4670T da 2.3GHz, fino a 16GB di RAM e con drive SSD da 120GB a 480GB per l’archiviazione. Il prezzo più alto per un Lini PC con Linux tocca i 1129 dollari ma, se si desidera Windows 8 e Office, è necessario aggiungere 30 dollari in più.

Oltre al supporto ufficiale per Linux, ciò che contraddistingue questo PC da molti altri computer sul mercato è la sua compattezza. Misura 200 x 225 x 57 mm e pesa 1.8 Kg. Integra 2 slot per la memoria, una porta HDMI, DVI e VGA, una porta eSATA, quattro porte USB 3.0 e due USB 2.0. Se siete abituati a costruire pezzo-per-pezzo il vostro PC, probabilmente spendereste la stessa cifra richiesta dall’azienda, ma Lini PC viene assemblato con hardware off-the-shelf, cioè componenti disponibili sul mercato per l’acquisto da parte di aziende di sviluppo interessate a utilizzarli nei loro progetti. Phoronix ha avuto l’opportunità di provare la versione da 499 dollari, con Intel Pentium e Linux, e dalle prime impressioni sembra una bella macchina con prestazioni decenti (se confrontato con i computer con processori più vecchi, però).

 


GEMINI RUE ARRIVA ANCHE SU ANDROID, MAC E LINUX

Wadjet Eye Games chiude il 2013 rilasciando lo stupendo Gemini Rue su Android, Mac e Linux. La nuova versione del gioco è stata inserita nel recentissimo Humble Bundle: PC e Android 8 con la formula del “pay what you want”, inoltre è ora disponibile anche su Google Play ad un prezzo di 3,63 €.

A tra qualche minuto per la nostra recensione sulla versione Android!


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi