Crea sito

Monthly Archives: agosto 2015

Rilasciati driver NVIDIA 352.41 per linux: Cosa cambia?

Qualche ora fa, gli sviluppatori di casa NVIDIA hanno rilasciato dei nuovi driver dedicati al Pinguino. Scopriamo cosa c’è di nuovo e procediamo subito al download.

Il noto produttore di schede video NVIDIA ha voluto fare un regalo di fine estate a tutti i suoi utenti che al posto del solito Windows preferiscono affidarsi a Linux: sono infatti stati rilasciati i nuovi driver grafici NVIDIA dedicati al Pinguino (ma anche a FreeBSD e Solaris). I driver, i 352.41, sono disponibili solo da qualche ora e portano una serie di miglioramenti soprattutto per quanto riguarda la codifica dei flussi video che fanno uso della nuova generazione di codec H.265/HEVC.

Oltre a ciò, gli sviluppatori di casa NVIDIA hanno aggiunto il supporto a nuove schede video. Nel dettaglio, è possibile ora utilizzare su Linux le schede grafiche GeForce GTX 950, Quadro M4000 e Quadro M5000 utilizzando i driver ufficiali firmati NVIDIA.

Se vogliamo dare un’occhiata all’elenco completo delle novità introdotte, possiamo fare un salto su questa pagina. Per il download dei driver, invece, clicchiamo qui. Quasi inutile sottolineare che se disponiamo di una scheda video NVIDIA è meglio non esitare ad installare subito i nuovi driver.

nvidia-driver-linux-352-41

Fonte: Softpedia Fonte http://www.tuxjournal.net/


Linux compie 24 anni

24 anni fa, il 25 agosto 1991, con un annuncio su un newsgroup online da parte di un giovane studente di informatica finlandese, Linus Torvalds, nasceva Linux: sistema operativo open source alla base degli smartphone Android, che garantisce inoltre il funzionamento di servers e pc desktop quasi sempre in maniera gratuita
Just for fun”, come titola la sua autobiografia. Tanto per divertimento, o come un hobby, Linus Torvalds – 24 anni fa – nel 1991 (all’epoca aveva 22 anni) rendeva noto ad un newsgroup Minix di aver realizzato e messo a disposizione del pubbico degli internauti un sistema operativo gratuito. “I’m doing a (free) operating system (just a hobby, won’t be big and professional like gnu) for 386(486) AT clones. This has been brewing since april, and is starting to get ready.” Gli sviluppatori testarono la ‘creatura’ di Linus Torvalds, sui propri computer. Così nel giro di un anno nacque la prima release di Linux. Il suo inventore continua tuttora a mantenere e sviluppare il kernel, lo scheletro di questo sistema operativo che si contrappone agli esistenti e closed-source Microsoft Windows, o Apple Os e ad altri. “Just for fun”, in realtà una lunga intervista a Linux Torvalds scritta insieme a David Diamond, venne pubblicato nel 2001, a 10 anni dallo sviluppo di Linux. Torvalds aveva scelto di trasferirsi negli Usa. Già vi si leggeva il futuro degli smart-devices. Lui che lo aveva inventato rispondeva ad una domanda sul suo sistema operativo che in realtà “a nessuno importa dei sistemi operativi o dei computer…” “‘Nobody even wants a computer. What everybody wants is this magical toy that can be used to browse the Web, write term papers, play games, balance the checkbook, and so on”. “Ciò che vogliono tutti è uno stumento magico che ci permetta di navigare sul Web, scrivere, giocare e magari tenere sotto controllo il bilancio familiare e cose del genere…”. Nonostante i 24 anni di età del Kernel Linux la crisi sembra colpirlo poco: il suo ‘derivato’ Android installato su milioni di dispositivi mobili ma anche tv, auto e pc di tutto il mondo. Il suo inventore Linus Torvalds collabora alla Linux Foundation dove ‘mantiene’ il kernel coadiuvato da una stretta cerchia di collaboratori e sceglie quale nuovo codice incorporare nel Kernel. A Torvalds, nel 2012 è stato assegnato il ‘nobel dell’informatica’ – See more at: http://www.rainews.it


Vuoi i driver nvidia sempre aggiornati su ubuntu e derivate?ecco come fare…

E’ disponibile un nuovo PPA che ci consente di avere driver proprietari Nvidia sempre aggiornati in Ubuntu Linux.

Nvidia Linux

Grazie anche all’arrivo della piattaforma Steam, negli ultimi anni abbiamo visto un notevole miglioramento riguardante il supporto hardware in Linux. I driver proprietari per schede grafiche Nvidia e AMD hanno fatto passi da gigante negli ultimi anni, fornendo performance grafiche in Linux ormai molto simili (se non superiori) a Microsoft Windows. In Ubuntu è possibile installare facilmente driver proprietari per le schede grafiche Nvidia e AMD direttamente dalle impostazioni di sistema. Per gli utenti che amano avere driver Nvidia sempre aggiornati è disponibile un nuovo PPA Proprietary GPU Drivers, presentato da alcuni sviluppatori di Ubuntu nei giorni scorsi.

Il nuovo PPA Proprietary GPU Drivers consentirà di avere sempre a disposizione driver proprietari Nvidia aggiornati semplicemente aggiornando la distribuzione, ottima soluzione da consigliare soprattutto agli utenti che amano giocare.

Per installare i PPA Proprietary GPU Drivers basta digitare:

sudo add-apt-repository ppa:graphics-drivers/ppa
sudo apt-get update

 e aggiornare la distribuzione con un semplice

sudo apt-get upgrade

 oppure installare il driver più recente dalle impostazioni di sistema.

via lffl.org


Terraria – Annunciate le versioni Mac e Linux del gioco, disponibili da oggi

Terraria continua ad espandersi e raggiunge altre piattaforme. Dopo l’annuncio delle versioni per le due console della grande, il sandbox game 2D sarà disponibile anche su PC dotati di Linux e sui Mac con la possibilità di importare i salvataggi della versione per Windows.

Re-Logic, sviluppatore del gioco, non ha perso tempo e ha subito rivelato anche le informazioni per quanto riguarda i requisiti di sistema per queste due versioni che potete trovare elencate di seguito:

Mac: OSX 10.10 64bit, OSX 10.9.5 64bit
Linux: Ubuntu 14.04 32bit or 64bit
◾Minimi
Processore: 2.0 Ghz
Memoria RAM: 2.5GB
Spazio su disco: 200MB
Scheda Grafica: 128mb Memoria Video, con supporto  OpenGL 3.0+ (2.1 con estensione ARB accettabile)
◾Consigliati
Processore: Dual Core 3.0 Ghz
Memoria RAM: 4GB
Spazio su disco: 200MB
Scheda Grafica: 256mb Memoria Video, con supporto  OpenGL 3.0+ (2.1 con estensione ARB accettabile)
via http://www.z-giochi.com


Homefront: The Revolution, nuove conferme per il rilascio su Linux

Nel giugno del 2014 è stato annunciato Homefront: The Revolution, si tratta potenzialmente di un titolo davvero interessante per gli amanti del genere sparatutto.

Il gioco, probabilmente, sarà uno dei primi su Linux a sfruttare il motore grafico CryEngine, infatti la Crytek qualche anno fa ha rilasciato il suo motore grafico su Steam, portandolo anche su Linux, in modo che anche gli sviluppatori indipendenti potessero crearci sopra dei videogiochi.

Durante il 2015 però non ci sono state molte altre news su “Homefront: The Revolution”, tuttavia alla Gamescom 2015 di Colonia è stato mostrato un video con i progressi del team e sono state riconfermate le piattaforme supportate. Lo sviluppo ha avuto qualche difficoltà a causa dei problemi finanziari di Crytek, ma gli sviluppatori hanno proseguito i lavori sotto una nuova casa madre, la Deep Silver.

La trama di “Homefront: The Revolution” ha poco di unico, ancora una volta gli USA sono stati invasi e i cittadini devono riconquistare il loro paese. Tuttavia essendo un titolo open world sicuramente offrirà una buona longevità.

Ancora non è stata annunciata una data di rilascio certa, tuttavia lo si aspetta per il 2016, dunque gli utenti Linux interessanti a questo titolo “tripla A” dovranno aspettare l’anno prossimo per poter mettere le mani su “Homefront: The Revolution”.
Via http://www.oneopensource.it


Arriva il primo titolo esclusivo per Steam su Linux

Steam su Linux è stato per anni una vera e propria leggenda. Tutti speravano di averlo e di poterlo utilizzare, una volta rilasciato è stata una super novità fino a finire quasi nel dimenticatoio.

Ora però arrivano segnali confortanti riguardante l’uso di Steam sul Pinguino. Qualche settimana fa infatti sono stati pubblicati i numeri degli utenti Linux in relazione alla piattaforma di gioco.

Il numero registrato ammonterebbe a quasi l’1 per cento, cioè un dato di poco inferiore rispetto a quello della diffusione desktop dei sistemi operativi del Pinguino in ambito Desktop.

Il trend però potrebbe invertirsi facilmente. Nei giorni scorsi infatti è stato rilasciato quello che possiamo definire il primo titolo in esclusiva per Steam su Linux. Il gioco si chiama “Don’t Be Patchman” e si tratta di un titolo che è stato sviluppato dopo una campagna per la raccolta fondi di successo svoltasi sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter.

Attenzione però, nei progetti degli sviluppatori “Don’t Be Patchman” non sarà per sempre una esclusiva per GNU/Linux. La campagna su Kickstarter infatti faceva e fa ancora riferimento anche a una versione per OS X, Windows e addirittura una versione per l’ecosistema mobile. Sarà di conseguenza una esclusiva “temporanea” per il nostro amato sistema operativo del Pinguino.
Via http://www.oneopensource.it


Zorin OS 10 è pronto! Screenshot & Tour

Il 1 ° agosto, Artyom Zorin ha avuto il grande piacere di annunciare l’immediata disponibilità per il download della versione finale del suo Zorin OS 10 del sistema operativo GNU / Linux, distribuiti come core e Ultimate edizioni, basate su Ubuntu 15.04.

Sembrerebbe che le note di rilascio non sono stati modificati dalla versione RC (Release Candidate) di Zorin OS 10 di distribuzione, quindi dovremo ricapitolare alcuni di loro in questo articolo. Prima di tutto, gli sviluppatori Zorin OS hanno dichiarato che questo è il loro migliore più bello rilascio, tuttavia, in quanto include importanti cambiamenti visivi al layout del desktop, attraverso l’aggiunta di un nuovo tipo di carattere, e un nuovo, splendido tema di icone.

Inoltre, i nuovi colori del tema sono stati aggiunti al Zorin tema dell’applicazione Changer, tra cui rosso, arancione, verde e, il menu di Zorin ora può essere personalizzato al massimo, e lo strumento di Zorin Changer è più facile da usare che mai. Zorin OS 10 è alimentato da Linux 3.19 kernel e sistema di init systemd e servizio manager di Ubuntu, e viene fornito con Zorin Web Browser Manager, uno strumento che permette agli utenti di installare i browser web aggiuntivi nella distribuzione.

“Zorin OS 10 è il nostro rilascio migliore , ancora. Abbiamo fatto grandi progressi con lo stile visivo di Zorin OS. Oltre alla raffinata e perfezionata tema del desktop e il nuovo font di default FreeSans desktop, abbiamo introdotto una splendida nuova icona tema, sulla base dei temi di icone elementari e elementari-add. Questa è la sua prima grande revisione da Zorin OS 2.0, “dice Artyom Zorin.

Le nuove applicazioni di Zorin OS 10

Un altro grande cambiamento nella Zorin OS 10 è l’impostazione predefinita insieme di applicazioni, che ora comprendono il cliente impressionante Geary Mail, un applicazione Calendario, un software di Activity Journal, una struttura snella nuovo Media Player, e molti altri che si dovrà scoprire da soli quando utilizzando il sistema operativo.

Scarica Zorin OS 10 core e Zorin OS 10 di Ultimate edizioni in questo momento da Softpedia. Nel frattempo, controllare il giro screenshot abbiamo preparato sotto per il vostro piacere di osservazione. Buon divertimento!

Zorin Menu

Zorin Menu

Per vedere altri screen collegati qui

Via http://news.softpedia.com/


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi