Crea sito

Tag: chrome

Google eliminerà il centro notifiche di Chrome su Windows, Mac e Linux

Google ha annunciato sul blog di Chromium un importante cambiamento al browser Chrome: sparirà il centro notifiche dalle versioni per Windows, Mac e Linux. Presentato nel 2013, il centro notifiche è un posto in cui gli utenti possono trovare le notifiche provenienti dalle app Chrome e dalle estensioni.

Per alcuni si tratta di uno strumento utile, ma in realtà pochi utenti lo visitano. Così Google ha deciso di eliminarlo sulle versioni di Chrome su Windows, Mac e Linux, mentre il centro notifiche continuerà a essere presente, invariato, su Chrome OS.

centro notifiche chrome
Centro notifiche di Chrome su Windows e Chrome OS

Gli sviluppatori di app Chrome ed estensioni dovranno fare probabilmente qualche cambiamento alle loro creazioni. Chrome, in ogni caso, continuerà a offrire notifiche push, solo non ci sarà più un centro di raccolta.

In attesa del futuro cambiamento, con Chrome 46 Google ha implementato un altro importante cambiamento relativo alla sicurezza. Si parla, in particolare, di come il browser notifica “a colpo d’occhio” ai propri utenti la sicurezza dei siti visitati.

browser chrome

Se state visitando un sito HTTPS continuerete a vedere l’icona verde accanto all’indirizzo, e così negli altri casi. Ciò che cambia è che un sito HTTPS con “errori minori” sarà mostrato come se fosse un sito non HTTPS, cioè privo di codifica dei dati.

Google afferma di aver fatto questa modifica per far sì che gli utenti Chrome abbiano meno stati di sicurezza da conoscere e ricordare. In un post separato Google ha dichiarato che il numero di sito HTTPS è cresciuto notevolmente, dal 58% dello scorso anno al 63% attuale.

via http://www.tomshw.it

 


Microsoft Skype per Web disponibile anche per Linux

Microsoft ha attivato Skype for Web anche in Italia, soluzione disponibile anche per Linux con però alcune restrizioni.

Microsoft Skype fpr Web

Sono molti gli utenti che ogni giorno utilizzano Skype, famoso servizio targato Microsoft che ci consente di chattare o chiamare gratuitamente i nostri amici utilizzando la connessione internet. Skype viene attualmente utilizzato anche dagli utenti Linux grazie al client dedicato, soluzione che potrebbe essere in futuro abbandonata grazie al nuovo Skype for Web. Skype for Web (da poco disponibile anche per gli utenti italiani) consente di poter accedere e utilizzare Skype direttamente dal proprio browser senza dover installare nessun client. Il servizio web di Skype è ancora in fase di sviluppo, in futuro oltre a supportare i principali web browser includerà anche tutte le funzionalità integrate nel client ufficiale.

Attualmente è possibile utilizzare Skype per Web in Windows, Mac e Linux / Chrome OS attraverso il browser Google Chrome / Chromium, un plugin / estensione consentirà di poter effettuare chiamate. In data odierna per Linux e Chrome OS è possibile utilizzare Skype for Web solo per chattare con i nostri amici, in futuro comunque verrà implementata anche la possibilità di poter chiamare oltre al supporto anche per Firefox e altri web browser.

Possiamo testare / utilizzare Skype for Web direttamente dalla pagina ufficiale del servizio.
Via lffl.org


CONTINUANO A CALARE GLI UTENTI CHE UTILIZZANO MOZILLA FIREFOX

Stando ai recenti dati forniti da NetMarketShare continuano a calare gli utenti che utilizzano Mozilla Firefox, in crescita invece Google Chrome.

 

Mozilla Firefox
Mozilla Firefox è uno dei browser più utilizzati dagli utenti Linux, anche se negli ultimi anni molti user hanno deciso di passare a Chromium e Google Chrome. Lo confermano i dati recentemente rilasciati da NetMarketShare, noto portale che effettua varie statistiche controllando la navigazione web nei più diffusi siti al mondo. Stando a NetMarketShare, gli utenti che utilizzano Mozilla Firefox stanno continuamente calando, passando dal 18,35% del mese di Dicembre 2013 per arrivare a 13.91% di ottobre 2014. Aumentano invece gli utenti che utilizzano Chrome o la versione open source Chromium, stando a NetMarketShare il browser di Google è passato dal 16,22% del mese di dicembre 2013 al 21.25% del mese di ottobre 2014.

Rimangono invece stazionari gli utenti che utilizzano Internet Explorer, il web browser più utilizzato al mondo con il 58,49% in leggero aumento confronto il mese precedente (58.37%).

Browser da Dicembre 2013 ad Ottobre 2014

Secondo voi qual’è il motivo della “crisi” di Firefox? La nuova interfaccia grafica Australis? o semplicemente Chrome è migliore del browser open di Mozilla?

via http://www.lffl.org/

ACER CHROMEBOOK C720

Vi presentiamo Acer Chromebook C720 notebook economico basato su Chrome OS disponibile nel mercato italiano a partire da 230 Euro circa.

 

Acer Chromebook C720
Sono molti gli utenti che hanno deciso di acquistare un personal computer portatile Chromebook. Il successo dei personal computer targati Google sta  nel fatto di avere un pc economico ottimo per navigare in internet e non solo, dato che stanno approdando molte applicazioni e soluzioni dedicate compreso anche le app e game per Android. Tra i Chromebook più venduti troviamo ai primi posti Acer Chromebook C720, personal computer disponibile anche nel marcato italiano, che offre la possibilità di avviare anche una distribuzione Linux (operazione però consigliata solo da parte di utenti esperti).

Ecco le principali caratteristiche di Acer Chromebook C720:

display: 11.6 pollici con risoluzione HD da 1366 x 768
processore: Intel Celeron 2955U dual core da 1.4 GHz con 2 Mb di Cache
scheda grafica integrata: Intel HD Graphics
ram: 2 Gb
storage: SSD (Solid State Drive) da 16 GB
porte: 1 USB 3.0, 1 USB 2.0, 1 HDMI, 1 RJ-45 Ethernet, Card Reader
webcam: HD
connettività: Wifi 802.11a/b/g/n, BlueTooth 4.0 + Ethernet Gigabit 10/100/1000M
batteria: 4 celle litio / autonomia di circa 8,5 ore
dimensioni: 19.05 x 288 x 204 mm
peso: 1.25 kg
sistema operativo: Chrome OS

Acer Chromebook C720

Acer Chromebook C720 viene rilasciato con Google Chrome OS preinstallato, possiamo anche installare Ubuntu o derivata seguendo la guida fornita dal portale linux.com (non testata).

Acer Chromebook C720 è disponibile su Diwo italia a 235 Euro circa..

via lffl.org

L’ultimo easter-egg di Chrome è un intero mini-game… nel browser

Vale davvero la pena dare un’occhiata al nuovo easter-egg di Chrome. Si tratta di un mini-game, un piccolo gioco accessibile esclusivamente con l’ultima versione di Chrome Canary, il canale in cui vengono rilasciate le versioni meno stabili, fra quelle pubbliche, del browser web di Google.

Google Chrome Canary

Il nuovo giochino vede come protagonista un piccolo T-Rex stilizzato in grafica in bianco e nero, ed è accessibile esclusivamente se ci troviamo in mancanza di una qualsiasi connessione ad internet. Lo scopo appare ben chiaro: ingannare il tempo nell’attesa che venga ripristinato il corretto funzionamento della connessione.

Il T-Rex compare insieme alla pagina “Unable to connect to the Internet” e premendo sulla barra spaziatrice si lancia il gameplay, nello stile di un runner game tradizionale in cui il simpatico tirannosauro deve evitare i cactus che gli sbarrano la strada saltandoli. Il gioco terrà traccia del record personale, ed avrà fine naturalmente solo con la sconfitta, una volta colpito un cactus.

Per provare il nuovo mini-game basta scaricare Chrome Canary da questa pagina e, una volta lanciato l’eseguibile, disconnettersi da internet ed aggiornare una qualsiasi pagina. Come scrivevamo sopra, Canary è una versione instabile di Chrome, per cui ne sconsigliamo l’utilizzo come browser principale.

via http://www.hwupgrade.it/


MARKET SHARE AGOSTO 2014: LIEVE CALO PER LINUX

Il portale NetmarketShare ha rilasciato i dati riguardanti il mese di Agosto 2014 nel quale troviamo un leggero calo degli user Linux che navigano sul web.

 

Market Share Agosto 2014
Abbiamo più volte segnalato i dati riportati dal portaleNetMarketShare, il quale monitorizza il traffico web rilasciando statistiche sia globali oppure mirate per aziende, operatori del settore ecc.
Stando ai dati recentemente rilasciati da NetMarketShare, ad agosto 2014 gli utenti che navigano in rete con Linux sono leggermente calati confronto luglio passando da 1.68% a 1.67%. Windows rimane il sistema operativo più utilizzato al mondo con il 91.58% mentre al secondo posto troviamo Apple Mac con 6.74% in continuo calo (a gennaio 2014 era a 7.66%).


Per quando riguarda i browser web troviamo al primo posto Microsoft Internet Explorer (58.46%) seguito da Google Chrome (19.61%) e Mozilla Firefox (15.23%).
Da segnalare il calo di user di Firefox, stando ai dati forniti da NetMarketShare il browser open source di Mozilla è passato dal 18.02% del mese di gennaio 2014 all’attuale 15.23% (percentuale comunque in leggero aumento se confrontata con il mese di luglio).
Calano anche gli user che utilizzano Chrome che son passati dal 20.37% di luglio a 19.61% di agosto, rimangono invece stabili gli utenti che utilizzano Internet Explorer per navigare.
via http://www.lffl.org/

Chrome 36 su Windows, OS X, Linux e Android

Nuova major release per il browser Chrome: Google porta il software per la navigazione alla versione 36, su Windows, Mac, Linux e dispositivi Android.

A quasi due mesi di distanza dal rilascio della versione 35, ecco debuttare Chrome 36. Il rollout ha già preso il via e riguarda le edizioni del browser destinate a computer con sistema operativo Windows, OS X e Linux, oltre che smartphone e tablet con piattaforma Android. Per quanto riguarda invece iOS, l’update è già disponibile da un paio di giorni, con l’introduzione del supporto al mirroring dei contenuti multimediali tramite Chromecast.

Il team di Chrome è lieto di annunciare la distribuzione di Chrome 36 nello Stable Channel per Windows, OS X e Linux. Chrome 36.0.1985.125 contiene un gran numero di fix e miglioramenti.

È quanto si legge in un post comparso sul blog ufficiale di Chrome. Di seguito, il changelog diffuso da Google, con le novità introdotte nel browser e uno screenshot che testimonia il rilascio dell’aggiornamento. Come sempre accade, chi ha già installato il software non deve far altro che riavviarlo per applicare l’update o, in alternativa, aprire il menu principale (tramite il pulsante posizionato in altro a destra nell’interfaccia) e selezionare la voce “Informazioni su Google Chrome”, premendo poi il tasto “Riavvia” al termine del download.

Miglioramenti per le notifiche;
aggiornamento per il design delle modalità Incognito e Ospite;
aggiunta una recovery bubble per i crash;
introdotto l’App Launcher su Linux;
numerosi miglioramenti a stabilità e performance.
L’aggiornamento rilasciato oggi da Google porta il browser Chrome alla versione 36
L’aggiornamento rilasciato oggi da Google porta il browser Chrome alla versione 36 su Windows, Mac e Linux

Come detto in apertura, è tempo di aggiornamenti anche per la versione Android di Chrome. Niente di rivoluzionario, ma anche in questo caso un’ottimizzazione generale del codice che rende ancora più affidabile l’applicazione su smartphone e tablet. Ecco la lista delle modifiche apportate.

Migliorato il rendering dei testi all’interno dei siti non ottimizzati per i dispositivi mobile;
i doodle ritornano nella pagina “Nuova scheda”;
numerosi miglioramenti a stabilità e performance.

fonte http://www.webnews.it/


Google rilascia Chrome Remote Desktop per Linux (Beta)

Google ha ufficialmente rilasciato Chrome Remote Desktop per gli utenti Linux, il tutto accompagnato da istruzioni dettagliate per installare e configurare il programma attraverso l’Help Center. Su Linux era già disponibile da tempo l’assistenza remota tramite login con password PIN, ma ora, dopo una lunga attesa, è finalmente arrivato il supporto completo al desktop remoto. Chrome Remote Desktop è disponibile inoltre per dispositivi Windows, OS X, Chrome OS, Android e iOS. Il lancio dell’app per Linux è stato ufficialmente annunciato da Natalie Wong, Google Community Specialist, nei Google Product Forums. “Siamo entusiasti di annunciare il supporto ufficiale a Linux in Chrome Remote Desktop con le indicazioni passo-passo all’interno del nostro articolo dell’Help Center linkato qui“, ha scritto Wong. “Potete trovare le istruzioni sotto Set up Chrome Remote Desktop > Enable remote access > Linux (Beta).” 

Approfondisci su www.tuttoandroid.net/news/google-chrome-remote-desktop-linux-beta-204324/

fonte http://www.tuttoandroid.net/


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi