Crea sito

Tag Archives: nvidia

Rilasciati driver NVIDIA 352.41 per linux: Cosa cambia?

Qualche ora fa, gli sviluppatori di casa NVIDIA hanno rilasciato dei nuovi driver dedicati al Pinguino. Scopriamo cosa c’è di nuovo e procediamo subito al download.

Il noto produttore di schede video NVIDIA ha voluto fare un regalo di fine estate a tutti i suoi utenti che al posto del solito Windows preferiscono affidarsi a Linux: sono infatti stati rilasciati i nuovi driver grafici NVIDIA dedicati al Pinguino (ma anche a FreeBSD e Solaris). I driver, i 352.41, sono disponibili solo da qualche ora e portano una serie di miglioramenti soprattutto per quanto riguarda la codifica dei flussi video che fanno uso della nuova generazione di codec H.265/HEVC.

Oltre a ciò, gli sviluppatori di casa NVIDIA hanno aggiunto il supporto a nuove schede video. Nel dettaglio, è possibile ora utilizzare su Linux le schede grafiche GeForce GTX 950, Quadro M4000 e Quadro M5000 utilizzando i driver ufficiali firmati NVIDIA.

Se vogliamo dare un’occhiata all’elenco completo delle novità introdotte, possiamo fare un salto su questa pagina. Per il download dei driver, invece, clicchiamo qui. Quasi inutile sottolineare che se disponiamo di una scheda video NVIDIA è meglio non esitare ad installare subito i nuovi driver.

nvidia-driver-linux-352-41

Fonte: Softpedia Fonte http://www.tuxjournal.net/


Vuoi i driver nvidia sempre aggiornati su ubuntu e derivate?ecco come fare…

E’ disponibile un nuovo PPA che ci consente di avere driver proprietari Nvidia sempre aggiornati in Ubuntu Linux.

Nvidia Linux

Grazie anche all’arrivo della piattaforma Steam, negli ultimi anni abbiamo visto un notevole miglioramento riguardante il supporto hardware in Linux. I driver proprietari per schede grafiche Nvidia e AMD hanno fatto passi da gigante negli ultimi anni, fornendo performance grafiche in Linux ormai molto simili (se non superiori) a Microsoft Windows. In Ubuntu è possibile installare facilmente driver proprietari per le schede grafiche Nvidia e AMD direttamente dalle impostazioni di sistema. Per gli utenti che amano avere driver Nvidia sempre aggiornati è disponibile un nuovo PPA Proprietary GPU Drivers, presentato da alcuni sviluppatori di Ubuntu nei giorni scorsi.

Il nuovo PPA Proprietary GPU Drivers consentirà di avere sempre a disposizione driver proprietari Nvidia aggiornati semplicemente aggiornando la distribuzione, ottima soluzione da consigliare soprattutto agli utenti che amano giocare.

Per installare i PPA Proprietary GPU Drivers basta digitare:

sudo add-apt-repository ppa:graphics-drivers/ppa
sudo apt-get update

 e aggiornare la distribuzione con un semplice

sudo apt-get upgrade

 oppure installare il driver più recente dalle impostazioni di sistema.

via lffl.org


Nvidia: nuovi update per i driver Linux

La scorsa settimana il team di Nvidia ha rilasciato nuovi update dei i suoi driver per Linux. Gli aggiornamenti sono arrivati oltre che per il ramo stabile anche per quello di testing, essi introducono vari bugfix che migliorano la stabilità e le prestazioni.

Sui driver 343.36 è stato introdotto il supporto a Xorg 1.17 e dunque anche alle versioni del kernel più aggiornate come la recente release 3.18.

Sempre nei driver 343.36 sono stati risolti i problemi con l’Unreal Engine 4, in particolare relativamente ai vari crash che si verificavano durante il suo utilizzo. Introdotta anche la possibilità di disabilitare l’indirect GLX. Anche nell’attuale ramo di sviluppo, ovvero i driver 346.22, è arrivato il supporto a Xorg 1.17 e quello per le ultime release del kernel Linux.

Il ramo di sviluppo dei driver Nvidia contiene inoltre diverse features interessanti, che arriveranno presto nel ramo stabile, come ad esempio: il supporto al VDPAU VP8 video stream decoding per le GPU Maxwell, supporto per il cambio di voltaggio delle GPU e il porting alle GTK3 dei tool grafici di Nvidia per Linux.

Fonte Phoronix.com
Via opensource.it


NVIDIA RILASCIA I DRIVER 343.36 PER LINUX, ECCO COME INSTALLARLI

Nvidia ha recentemente rilasciato i nuovi driver 343.36 per Linux, importante aggiornamento che include diverse migliorie. Ecco come installarli.
Nvidia
Negli ultimi anni abbiamo sono approdate numeroseottimizzazioni riguardanti il supporto hardware in Linux da parte di AMD e Nvidia. Proprio Nvidia sta portando numerose migliorie in Linux (grazie anche alla collaborazione con Valve), con performance grafiche ormai simili (ed in alcuni casi superiori a Microsoft Windows). Da Nvidia sono approdati nei giorni scorsi i nuovi driver 343.36 per Linux, aggiornamento che oltre a vari correzioni include soprattutto un miglior supporto per le nuove versioni del Kernel Linux.

Nvidia 343.36 per Linux include anche il supporto per il server grafico X.org 1.17oltre ad includere la nuova opzione “UseSysmemPixmapAccel” e “AllowIndirectGLXProtocol” nelle configurazioni / preferenze di Nvidia. I developer Nvidia con il driver 343.36 hanno corretto diversi bug riguardanti UnrealEngine 4 e risolto alcuni problemi riscontrati nell’avvio di applicazioni e game 32 Bit in sistemi 64 Bit.In questa pagina troverete il changelog completo riguardante Nvidia 343.36 per Linux, inoltre troverete il download dell’installer.

Per li utenti Ubuntu è possibile installare i nuovi driver Nvidia 343.36 digitando da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:xorg-edgers/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install nvidia-343

al termine dell’installazione / aggiornamento dovremo riavviare la distribuzione.


Nvidia: accelerazione di PhysX con la GPU anche sotto Linux

Gioite appassionati di videogiochi e i fan di Linux: secondo il sito specializzatoPhoronix, Nvidia ha inserito all’interno del PhysX SDK v3.3.2 il supporto all’accelerazione di PhysX da parte della GPU sotto Linux (note di rilascio suPhysxInfo).

Si tratta di un passo avanti nel progetto dell’azienda di Santa Clara di portare la suite di tecnologie GameWorks sul sistema del Pinguino. Per chi non conoscesse PhysX, si tratta di un middleware proprietario, compatibile con molti motori grafici e solo con le schede video GeForce, che ha l’obiettivo di gestire la fisica all’interno del giochi.

Ciò ha degli effetti sul realismo degli scenari con pareti che possono essere abbattute in modo “reale”, alberi che si piegano sotto l’azione del vento e così via. Le esplosioni creano nubi di polvere e detriti, i tessuti si tendono e strappano in modo naturale e fumo e nebbia hanno davvero un effetto convincente. PhysX non nasce come iniziativa di Nvidia ma di un’altra azienda, AGEIA, che il colosso dei chip grafici acquistò nel 2008. Allora la parte software di PhysX era accompagnata anche da una scheda dedicata su cui capeggiava la cosiddetta PPU, acronimo che stava per Physics Processing Unit.

Inutile dire che il progetto non ebbe fortuna e Nvidia colse la palla al balzo, rendendo PhysX disponibile attraverso la GPU (da allora sempre più un’unità di calcolo tutto fare) a partire dalle soluzioni GeForce 8 compatibili con le DirectX 10. Il supporto all’accelerazione di PhysX in Linux da parte della GPU, per quanto non certo celere, è una buona notizia per l’ecosistema e permette di essere maggiormente speranzosi riguardo la qualità dei videogiochi su piattaforme come SteamOS di Valve. Tra l’altro nelle note di rilascio c’è anche un’altra news interessante: il supporto ai dispositivi Android basati su chip x86.

via http://www.tomshw.it/


NVIDIA ufficializza il futuro supporto a Wayland e Mi

Giusto ieri vi avevamo fatto un sunto della situazione attuale dei driver grafici su Linux e delle prospettive future, che subito una news fresca fresca aggiunge altra carne sul fuoco.

Leggi anche | NVIDIA, AMD, Intel: la situazione dei driver grafici su Linux

Infatti proprio nella serata di ieri è stata pubblicata la lista degli interventi che si terranno al prossimo XDC 2014 (X.Org Developer Conference), che si terrà dal 4 all’8 ottobre a Bordeaux, e tra di essi troviamo un intervento tenuto da NVIDIA denominato Enabling Alternative Window Systems with a non-Mesa Graphics Driver Implementation (per i non anglofoni: Abilitare sistemi grafici alternativi con implementazioni di driver grafici non-Mesa).

nvidia linux

Come si legge dalla descrizione dell’intervento, NVIDIA spiegherà in che modo sta lavorando per abilitare il supporto a Wayland e Mir nei propri driver grafici per Linux. Nello specifico, il driver subirà un profondo rinnovamento, appoggiandosi per la comunicazioni fra kernel space ed user space a DRM (Direct Rendering Manager) e KMS (Kernel Module Settings), similmente a quanto accade sui driver open Intel, Nouveau e Radeon (ed in futuro pure su AMD Catalyst) e per quelle fra acceleratore 3D e compositor ad EGL, già supportato dall’ultima versione del driver NVIDIA stabile.

Inoltre, la casa di Santa Clara sta sviluppando nuove estensioni EGL per permettere una più facile realizzazione di driver grafici ed una maggiore efficienza, indipendentemente dall’uso o meno di Mesa. Interessante notare come queste estensioni, denominate EGL_EXT_device_base, EGL_EXT_device_drm, EGL_EXT_output_base ed EGL_EXT_device_drm, siano state sviluppate in buona parte in collaborazione con Christopher James Halse Rogers, uno sviluppatore di Canonical attivo nel progetto Mir.

Tale soluzione permetterà in un sol colpo di ottenere la compatibilità con tutti e tre i server grafici esistenti (X.Org, Wayland e Mir), visto che KMS, DRM ed EGL sono tecnologie comuni a tutti i sistemi. Pure AMD, con il passaggio del driver ad una soluzione ibrida open-closed, si avvierà verso la stessa strada, il che non può che essere positivo per l’intero mondo Linux. Non è noto quanto tempo ci vorrà prima di vedere i primi driver con il supporto ufficiale a Wayland e Mir, ne sapremo di più certamente dopo l’XDC 2014.

Di sicuro la convergenza verso sistemi comuni è qualcosa di altamente positivo per l’intero ecosistema Linux, che rischiava seriamente di subire un’ulteriore frammentazione con la contrapposizione Wayland/Mir, cosa che nei fatti sembra non accadrà, perlomeno riguardo il supporto hardware.

via http://www.chimerarevo.com/


Nvidia G-Sync potrebbe arrivare su Linux

Secondo quanto scoperto da un lettore del sito PhoronixNvidia G-Sync potrebbe essere presto compatibile anche con il sistema operativo Linux.

L’indiscrezione arriva dagli ultimi driver pubblicati dall’azienda americana, nei quali si leggerebbero alcune linee di codice che si riferiscono proprio al sistema di sincronizzazione della frequenza video.

Nvidia G-Sync è un chip da inserire nei monitor che utilizza un refresh video variabile con l’intento di porre fine all’effetto tearing sullo schermo, come spiegato in questo articolo di Digital Foundry.

Nvidia, dunque, sembra essere sempre più interessata all’ambiente Linux, anche dal punto di vista gaming.

 

fonte Eurogamer.it


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi