Crea sito

Tag Archives: Web

ZGEMMA STAR H2 DECODER DVB-S2 E DVB-T2 BASATO SU LINUX

Abbiamo testato Zgemma Star H2, potente decoder DVB-S2 e DVB-T2 basato su Enigma 2 / Linux. Ecco la nostra recensione…
Zgemma Star H2
Sono molti i device presenti sul mercato basati su Kernel Linux. Oltre a device mobili Android, troviamo anche molte tv, router, firewall ecc gestiti da Linux tra questi vi vogliamo segnalare il decoder Zgemma Star H2 basato su Enigma 2.
Zgemma Star H2 è un decoder che include due tuner uno satellitare (DVB-S2) e uno dedicato al digitale terrestre (DVB-T2), il tutto gestito da una distribuzione Linux dedicata (basata su Enigma 2) in grado di fornire numerose ed utili funzionalità. Difatti oltre a poter gestire al meglio i nostri canali sat o dvb-g, Zgemma Star H2 ci consente di poter accedere ad internet e riprodurre video di YouTube, riprodurre file multimediali presenti sul nostro pc o cloud, consultare le nostre email, accedere a Facebook, Twitter ecc.

Grazie a numerosi add.on dedicati possiamo espandere le funzionalità del nostro decoder conforme le nostre preferenze, grazie alle 2 porte USB possiamo inoltre collegare pendrive o hard disk esterni per poter registrare i nostri video, attivare la modalità pausa, riprodurre immagini, file audio e video e molto altro ancora.

Ecco le principali caratteristiche di Zgemma Star H2:

– processore: MIPS BCM7358 da 751MHz
– ram: 512 MB
– storage: 512 MB espandibile tramite 2 porte USB 2.0
– connettività: 1 LAN e supporto per pendrive Wifi USB
– smartcard-reader: 1
– tuner: 2 (DVB-S/S2 e DVB-T2)
– porte: 1 HTMI, uscita audio digitale (ottica), 2 USB 2.0 (una posteriore e una anteriore), 1 Connettore per ingresso antenna Sat (tipo F), 1 Connettore per antenna terrestre e n.1 uscita Loop (tipo IEC)
– supporto: Video Alta Definizione (1080p), Video 3D, HBBTV, Youtube, Iptv ecc
– sistema operativo: Open ATV / Enigma 2 Linux
– contenuto della confezione: ZGEMMA STAR H2, Telecomando, Alimentatore, Cavo HDMI

Zgemma Star H2 - Porte

Altra interessante caratteristica di Enigma 2 riguarda le personalizzazioni, è possibile personalizzare completamente l’interfaccia grafica oltre a disporre di numerose immagini dedicate come ad esempio OpenViX, OpenPLi4 / OpenPLi3, OpenDroid, ItalySAT, HDFreaks ecc (le trovate in questa pagina).

Ho avuto modo di testare quasi tutte le immagini disponibili per Zgemma Star H2, dal mio punto di vista la migliore è ItalySAT (dispone già di Kernel 4.x) dato che fornisce diverse personalizzazioni e ottimizzazioni varie.

Ecco alcune immagini del nostro test in Zgemma Star H2 con ItalySAT:

Zgemma Star H2 - Canali
Zgemma Star H2 - Info Canale
Zgemma Star H2 - Addons
Zgemma Star H2 - Info ItalySAT

Altra importante caratteristica di Zgemma Star H2 (presente comunque in molti altri decoder Enigma 2) riguarda l’add.on OpenWebif con il quale potremoaccedere e operare da remoto al nostro decoder direttamente dal nostro browser (basta inserire l’ip del nostro decoder).

OpenWebif in Zgemma Star H2

OpenWebif consente non solo di operare nel decoder ma anche poter riprodurre in streaming il canale desiderato (anche con decoder in standby), in maniera tale da poter guardare i nostri canali preferiti da pc (attraverso VLC), device mobili, tv ecc (diventa una vera e propria IPTV).

Zgemma Star H2 lo possiamo acquistare direttamente da Amazon a 130 Euro.


Microsoft Skype per Web disponibile anche per Linux

Microsoft ha attivato Skype for Web anche in Italia, soluzione disponibile anche per Linux con però alcune restrizioni.

Microsoft Skype fpr Web

Sono molti gli utenti che ogni giorno utilizzano Skype, famoso servizio targato Microsoft che ci consente di chattare o chiamare gratuitamente i nostri amici utilizzando la connessione internet. Skype viene attualmente utilizzato anche dagli utenti Linux grazie al client dedicato, soluzione che potrebbe essere in futuro abbandonata grazie al nuovo Skype for Web. Skype for Web (da poco disponibile anche per gli utenti italiani) consente di poter accedere e utilizzare Skype direttamente dal proprio browser senza dover installare nessun client. Il servizio web di Skype è ancora in fase di sviluppo, in futuro oltre a supportare i principali web browser includerà anche tutte le funzionalità integrate nel client ufficiale.

Attualmente è possibile utilizzare Skype per Web in Windows, Mac e Linux / Chrome OS attraverso il browser Google Chrome / Chromium, un plugin / estensione consentirà di poter effettuare chiamate. In data odierna per Linux e Chrome OS è possibile utilizzare Skype for Web solo per chattare con i nostri amici, in futuro comunque verrà implementata anche la possibilità di poter chiamare oltre al supporto anche per Firefox e altri web browser.

Possiamo testare / utilizzare Skype for Web direttamente dalla pagina ufficiale del servizio.
Via lffl.org


AIRDROID 3 RILASCIATO

E’ disponibile la nuova versione 3.0 di AirDroid aggiornamento che porta con se molte funzionalità e il nuovo client per Windows e Mac (per ora niente Linux).

 

AirDroid 3 su Android
AirDroid è un progetto nato per facilitare l’accesso ai file presenti sul nostro device mobile Androidda pc utilizzando la connessione internet. Lo sviluppo di AirDroid ha portato moltissime funzionalità come ad esempio la possibilità di accedere a messaggi, contatti, operare nelle applicazioni, fotocamera ecc il tutto direttamente da web browser. Proprio in queste ore è stata rilasciata la nuova versione 3.0 di AirDroid, aggiornamento che porta con se molte ed utili funzionalità come ad esempio la possibilità di visualizzare sul nostro pc le notifiche di messaggi, chiamate ecc il tutto utilizzando il nostro web browser.

Con AirDroid 3 debuttano anche i nuovi client per Microsoft Windows e Apple Mac (non ho trovato conferme ufficiali sul possibile rilascio del client per Linux) che consentono di poter accedere e operare in varie applicazioni direttamente da PC come ad esempio WhatsApp (funzionalità denominata AirMirror e disponibile solo in device con permessi di root).
Con il nuovo client per pc di AirDroid 3.0 sarà possibile inviare molto più velocemente file al device mobile, la nuova versione incluse anche la crittografia end-to-end rendendo cosi più sicura la connessione tra device mobile e pc,

Ecco un video che ci descrive alcune novità di AirDroid 3.0:

AirDroid 3.0 è già disponibile per Android alla pagina dedicata in Google Play Store.

via lffl.org

L’ITALIA È AL 48ESIMO POSTO PER QUANTO RIGUARDA LA QUALITÀ DI INTERNET

Akamai Technologies ha rilasciato il Rapporto sullo stato di Internet del secondo trimestre 2014, l’Italia è al 48esimo posto.
Internet
Son passati pochi giorni dal tanto discusso articolo su lfflriguardante la connessione internet “pietosa” nel bel paese a tal punto da esser “snobbata” da Netflix. A confermare tutto questo ci pensa il recente report sullo stato di Internet del secondo trimestre 2014 recentemente rilasciato dall’Akamai Technologies che vede l’Italia al 48esimo posto.
Il report rilasciato da Akamai Technologies riguarda le qualità e velocità della connessione internet sia fissa che mobile in tutto il mondo, segnalando come a livello globale sia notevolmente aumentata in pochi mesi di cerca il 21%.
Stando ad Akamai, la connessione internet a livello mondiale ha una media di ben 4,6 Mbit/s, superando la fatidica soglia dei 4 Mbit/s indicata come banda larga.

Al primo posto troviamo la Corea del Sud con una velocità media di ben 24,6 Mbit/s, seguita da Hong Kong (15,7 Mbps), mentre la medaglia bronzo va a Svizzera e Giappone (14,9 Mbps).
Da notare come gli Stati Uniti siano solo all’11esimo posto con una media di 11,4 Mbit/s, per quanto riguarda l’Europa invece oltre alla Svizzera tra i primi 10 posti troviamo anche Olanda, Svezia, Irlanda, Repubblica Ceca e Romania.

Rapporto sullo stato di Internet del secondo trimestre 2014

Per quanto riguarda la connessione internet in Italia, il bel paese si trova solo al 48esimo posto con una media di 5,8 MBit/s, dati comunque che fanno ben sperare  vista la crescita del 22% confronto lo stesso trimestre del 2013 (pensandoci su non è poi cosi difficile crescere del 22% dato che in molte zone son passate da 56Kbit/s a 640 Kbit/s peccato che però la connessione rimanga sempre uno schifo).

Nel 2014 dove ormai internet è diventato un bene ormai indispensabile, l’Italia rimane ancora molto indietro confronto ad altri paesi europei.
Visto il rapporto qualità / prezzo, navigare in internet in Italia dovrebbe essere quasi gratuito, peccato che non sia cosi…. anzi guardando bene paghiamo quanto la Svizzera paese con una connessione media tra le migliori al mondo.


PUTTY ACCEDERE ALLA TERMINALE DI LINUX DA REMOTO IN MICROSOFT WINDOWS

PuTTY è un utile client SSH e Telnet che ci consente di accedere al terminale della nostra distribuzione Linux da remoto in Microsoft Windows.

 

PuTTY - Terminale Linux in Windows
In questi giorni stiamo rilasciandodiverse guide dedicate a SSH, protocollo con il quale è possibile accedere al nostro personal computer da remoto. Proprio nei giorni abbiamo visto come possiamo utilizzare SSH / SCP per poter accedere da remoto ai file presenti in una distribuzione Linux da Microsoft Windows utilizzando il software WinSPC, inoltre possiamo anche operare da terminale grazie a PuTTY.
PuTTY è client SSH e Telnet open source multi-piattaforma con il quale potremo accedere da remoto alla shell di Linux da Windows con estrema facilità.


Ad esempio possiamo utilizzare PuTTY per operare da remoto nel nostro server Linux, oppure effettuare gli aggiornamenti di Ubuntu, Fedora o altra distribuzione mentre lavoriamo con Windows.
Con PuTTY potremo anche monitorare il nostro sistema Linux da remoto, utilizzare le tante applicazioni a riga di comando disponibili e molto altro ancora.Per poter accedere da remoto al nostro pc / server dovremo per prima cosa installare SSH, ad esempio per Debian, Ubuntu e derivate basta digitare da terminale:

sudo apt-get install ssh 

Per le altre distribuzioni Linux, basta installare SSH da Software Center oppure da riga di comando (normalmente è incluso nei repository ufficiali).
Una volta installato SSH, dovremo rilevare l’indirizzo IP del pc, per conoscerlo basta cliccare con il tasto destro sul collegamento nel pannello di Network Manager (l’applet per accedere / configurare internet) e cliccare su Informazioni connessione. Quello che a noi serve è l’indirizzo IP il primo sotto IPv4, in alternativa basta digitare ifconfig da terminale.

A questo punto possiamo scaricare PuTTY per Microsoft Windows da questa pagina (è disponibile anche la versione Portable), una volta scaricato / avviato nella sezione “Session” inseriamo in “Host Name (or IP Address)” l’indirizzo IP del pc / server con Linux mentre in “Connection type” spuntiamo la SSH e clicchiamo su Open.

PuTTY - Configuration

Successivamente dovremo inserire il nostro username e poi la password di amministrazione della nostra distribuzione / server Linux, una volta inseriti avremo il terminale Linux avviato in Microsoft Windows.

Home PuTTY

via http://www.lffl.org/

PUTTY ACCEDERE ALLA TERMINALE DI LINUX DA REMOTO IN MICROSOFT WINDOWS

PuTTY è un utile client SSH e Telnet che ci consente di accedere al terminale della nostra distribuzione Linux da remoto in Microsoft Windows.
PuTTY - Terminale Linux in Windows
In questi giorni stiamo rilasciandodiverse guide dedicate a SSH, protocollo con il quale è possibile accedere al nostro personal computer da remoto. Proprio nei giorni abbiamo visto come possiamo utilizzare SSH / SCP per poter accedere da remoto ai file presenti in una distribuzione Linux da Microsoft Windows utilizzando il software WinSPC, inoltre possiamo anche operare da terminale grazie a PuTTY.
PuTTY è client SSH e Telnet open source multi-piattaforma con il quale potremo accedere da remoto alla shell di Linux da Windows con estrema facilità.

Ad esempio possiamo utilizzare PuTTY per operare da remoto nel nostro server Linux, oppure effettuare gli aggiornamenti di Ubuntu, Fedora o altra distribuzione mentre lavoriamo con Windows.
Con PuTTY potremo anche monitorare il nostro sistema Linux da remoto, utilizzare le tante applicazioni a riga di comando disponibili e molto altro ancora.

Per poter accedere da remoto al nostro pc / server dovremo per prima cosa installare SSH, ad esempio per Debian, Ubuntu e derivate basta digitare da terminale:

sudo apt-get install ssh 

Per le altre distribuzioni Linux, basta installare SSH da Software Center oppure da riga di comando (normalmente è incluso nei repository ufficiali).
Una volta installato SSH, dovremo rilevare l’indirizzo IP del pc, per conoscerlo basta cliccare con il tasto destro sul collegamento nel pannello di Network Manager (l’applet per accedere / configurare internet) e cliccare su Informazioni connessione. Quello che a noi serve è l’indirizzo IP il primo sotto IPv4, in alternativa basta digitare ifconfig da terminale.

A questo punto possiamo scaricare PuTTY per Microsoft Windows da questa pagina (è disponibile anche la versione Portable), una volta scaricato / avviato nella sezione “Session” inseriamo in “Host Name (or IP Address)” l’indirizzo IP del pc / server con Linux mentre in “Connection type” spuntiamo la SSH e clicchiamo su Open.

PuTTY - Configuration

Successivamente dovremo inserire il nostro username e poi la password di amministrazione della nostra distribuzione / server Linux, una volta inseriti avremo il terminale Linux avviato in Microsoft Windows.

Home PuTTY


DROPBOX: 1TB A 9,99 EURO AL MESE

Grosse novità da parte del sevizio di cloud storage Dropbox, da oggi è possibile avere ben 1TB di spazio web a 10 Euro al mese.

 

Dropbox
Dropbox è uno dei più conosciuti ed apprezzati servizi di cloud storage, con il quale è possibile avere 2 GB di spazio web gratuito nel quale possiamo salvare, sincronizzare e condividere i nostri file preferiti. Importante caratteristica che ha reso Dropbox uno dei migliori servizi di cloud storage è l’affidabilità unita alla facilità di utilizzo e le ottime funzionalità incluse come ad esempio la possibilità di sincronizzare file tra vari pc e device mobile.
Da oggi è possibile avere ben 1 TB di spazio web in Dropbox a 9,99 Euro al mese, effettuando l’abbonamento al servizio PRO il quale include anche utili funzionalità aggiuntive.


Con un’annuncio sul proprio blog ufficiale, Dropbox raddoppia lo spazio disponibile agli user PRO passando dai precedenti 500 GB a 1 TB a 9,99 al mese che possono essere anche meno pagando un’intero anno a 99 Euro (in questo caso ci costerà 8,25 Euro al mese). Dropbox PRO include inoltre nuove funzionalità come ad esempio la possibilità di proteggere con una password i link condivisi, impostare una scadenza dei link oppure disattivare la condivisione dopo un certo numero di download, è possibile inoltre cancellare i file da remoto in un dispositivo mobile smarrito o rubato.

Dropbox - Upgrade a 1TB

Per attivare Dropbox PRO basta andare nelle impostazioni dell’account e cliccare su Upgrade.

via iffl.org

JOOMLA! IN LINUX, WINDOWS E MAC GRAZIE A BITNAMI

n questa guida vedremo come installare facilmente Joomla! in qualsiasi distribuzione Linux, Microsoft Windows e Apple Mac grazie all’installer Bitnami.

 

Joomla in Ubuntu
Joomla! è un sistema di gestione dei contenuti (CMS) open source che ci consente di creare facilmente siti web, blog ecc. Scritto in PHP, Joomla! è attualmente uno dei CMS trai più conosciuti ed utilizzati, vista l’affidabilità e soprattutto le tante funzionalità e personalizzazioni disponibili. Simile a WordPress, per poter utilizzare Joomla! dovremo caricarlo all’interno di web server, se non abbiamo un server possiamo acquistare un servizio Hosting Linux con già caricata la piattaforma o script per installarla facilmente. Possiamo inoltre installare Joomla! nel nostro personal computer Linux, Windows e MAC in maniera tale da poter utilizzare la piattaforma CMS open source anche offline.


Installare Joomla! su pc ci consente di testare ad esempio nuovi temi, plugin, estensioni, ecc senza dover operare direttamente nel sito principale, oltre a poter imparare ad utilizzare al meglio la piattaforma.

Possiamo installare facilmente Joomla! (anche da parte di utenti inesperti) in Linux, Windows e Mac grazie all’installer sviluppato dal team Bitnami. Con pochi click l’installer Joomla! di Bitnami installerà e configurerà automaticamente nel nostro pc Apache, MySQL, PHP, phpMyAdmin oltre alla piattaforma CMS pronta da essere avviata dal nostro browser preferito.

L’installer Bitnami per Joomla! è disponibile per Linux, Microsoft Windows e Macda questa pagina, per Linux una volta terminato il download basta spostare il file run nella home e digitare da terminale:

chmod +x bitnami-joomla-*.run
sudo ./bitnami-joomla-*.run

si aprirà una finestra di dialogo con un wizard per l’installazione di Joomla! sul nostro pc (come da immagine in basso).

Joomla installer Bitnami

Nel wizard per installare Joomla! su pc dovremo indicare la directory dove installare la piattaforma e i dati d’accesso, una volta inserito il tutto verrà completata l’installazione.
Al termine dell’installazione dovrebbe partire automaticamente “Bitnami Joomla! Multisite Stack” che ci consentirà di avviare il server Apache, MySQL ecc per poi accedere a Joomla! dal nostro browser.

Joomla Bitnami Control Center

Se non parte basta avviare il terminale e digitare:

cd /opt/joomla-*/
sudo chmod +x ctlscript.sh
sudo sh ctlscript.sh start

una volta avviato potremo chiudere il terminale.

A questo punto potremo accedere a Joomla! avviando il nostro browser preferito e collegandoci all’indirizzo: http://127.0.0.1/joomla/administrator/ inseriamo i dati d’accesso creati al momento dell’installazione ed ecco il nostro CMS open.

Per avere Joomla! in italiano basta andare in Extensions -> Language Manager e clicchiamo sul pulsante Install Language selezioniamo la lingua italiana e clicchiamo su Install (se viene segnalato errore non importa).
Non ci resta che andare ancora in Extensions -> Language Manager e in “Installed Administrator” e “Installed Site” clicchiamo sulla stella di predefinito, ed ecco Joomla! in Italiano 😀

via http://www.lffl.org/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi