Crea sito

Mese: gennaio 2015

Dying Light è disponibile anche per Linux

È arrivato un nuovo titolo tripla A per Linux, si tratta del di Dying Light un survival horror open world in prima persona che è disponibile anche per Windows e console “next-gen”.

Il team di sviluppo di Techland aveva confermato la notizia qualche giorno fa sul proprio blog di Steam, dunque gli utenti delle distribuzioni potranno godersi questo nuovo titolo in contemporanea con quelli di Windows.

Dying Light è un titolo molto atteso dagli amanti del genere survival horror e averlo anche su Linux sicuramente contribuirà ad attirare maggiore attenzione verso il sistema operativo del Pinguino. Grazie al supporto di Techland, infatti, sarà possibile ottenere diverse migliorie ai driver delle GPU e probabilmente i team di Nvidia eAMD stanno già lavorando a stretto contatto con i developer del gioco.

Dying Light è già disponibile su Steam, si tratta del primo titolo per Linux arrivato nel 2015 ed è un ottimo inizio per i videogiocatori del Pinguino.

via http://www.oneopensource.it/


Microsoft Windows 10 sfida Linux e Apple

Microsoft ha recentemente rilasciato alcune novità che verranno incluse in Windows 10, nuova versione del sistema operativo più utilizzato al mondo. Con Windows 10, l’azienda di Redmond punta molto sulla convergenza tra i vari dispositivi (come sta già facendo Canonical con il nuovo Unity 8), il colosso statunitense sta riproponendo il menu Start che include l’integrazione delle applicazioni oltre alla visualizzazione a pieno schermo. Da notare inoltre il nuovo gestore di desktop virtuali altra caratteristica già inclusa nelle principali distribuzioni / ambienti desktop Linux e la funzionalità “Aero Snap” che consente di affiancare fino a 4 finestre in un’unica schermata (caratteristica già presente in KDE 4). Microsoft ha inoltre confermato che l’aggiornamento a Windows 10 da parte di Windows 7, 8 e 8.1 sarà gratuito (solo per il primo anno), stessa cosa accade anche con Linux, con aggiornamenti di release gratuiti.

Tra le novità incluse in Windows 10 troviamo Windows Holographic, soluzione che consentirà di integrare e visualizzare rappresentazioni olografiche attraverso gli occhiali HoloLens i quali consentiranno di mappare tutto quello che ci circonda, riconoscere i nostri gesti ecc.
Con Windows 10 debutta Cortana, assistente personale che attraverso il riconoscimento vocale ci consente di avere informazioni varie come meteo, notizie sportive, news ecc, la funzione “Continuum” consente inoltre di passare dalla modalità desktop a tablet collegando o scollegando la tastiera e mouse (funzionalità molto utile per nuovi dispositivi ibridi).

Microsoft Windows 10 Device

Microsoft inoltre si prepara ad abbandonare Internet Explorer, il tanto discusso browser verrà pian piano soppiantato da Spartan, nuovo progetto con caratteristiche simili a Google Chrome e Firefox (peccato però che non si basi o sia open source), con inserita la modalità lettura e l’integrazione con Cortana.
A breve sarà possibile scaricare e testare la Windows 10 Technical Preview con incluse le nuove funzionalità (per maggiori informazioni).

Con Windows 10, mamma Microsoft punta a rivoluzionare il famoso sistema operativo proprietario, peccato che molte di queste “novità” siano già disponibili gratuitamente in Ubuntu o altra distribuzione Linux.
Secondo voi Windows 10 come sarà? un flop in stile Vista / 8 oppure un successo come accaduto con Windows 7?
Comunque sia Linux rimarrà la
più sicura, economica ed innovativa…


picty semplice e funzionale gestore di immagini

picty è un nuovo ed utile gestore e reader di immagini open per Linux e Microsoft Windows, ecco come installarlo.

picty in Ubuntu

Nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux troviamo diversi software dedicati alla visualizzazione e gestione di immagini digitali. Un’applicazione che dovrebbe presto approdare nei repo ufficiali è picty, gestore e visualizzatore di immagini open source, scritto in Python, e dotato di diverse ed utili funzionalità. picty ci consente di accedere velocemente alle immagini presenti sul nostro pc e online (attualmente supporta solo Flickr, in futuro supporterà anche altri servizi web), supportando anche grandi raccolte (gli sviluppatori indicano che il software è in grado di gestire senza problemi anche più di 20.000 foto).

Oltre a supportare i più diffusi formati di immagini digitali, picty consente di gestire e modificare anche i metadati inclusi (nei formati Exif, IPTC e Xmp), è possible inoltre visualizzare un’elenco di immagini per un singolo tag, supporta anche la geolocalizzazione delle foto con la possibilità di avviare una mappa con il punto esatto dove abbiamo scattato la foto.
picty include anche alcuni strumenti basilari per elaborare le immagini come ritaglio, regolazione luminosità, contrasto ecc, il software inoltre supporta anche sistemi multi-display, inoltre è possibile aggiungere nuove funzionalità tramite plugin di terze parti.

picty – plugin

Per installare picty in Ubuntu e derivate digitiamo da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:damien-moore/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install picty

picty è disponibile anche per Arch Linux attraverso AUR e Microsoft Windows da questa pagina.
Via lffl.org


FIREFOX 35 DISPONIBILE PER IL DOWNLOAD

Mozilla ha rilasciato la nuova versione stabile di Firefox 35, le novità e come scaricarla.

 

Firefox 35 in Ubuntu
Mozilla ha rilasciato in queste ore la nuova versione stabile numero 35 di Firefox, nuovo aggiornamento del famoso browser open source multi-piattaforma.
Firefox 35 porta con se importanti novità per Hello, strumento che ci consente di effettuare chiamate gratuite senza utilizzare alcun plugin di terze parti, che include diverse migliorie riguardanti il supporto per le varie webcam, da notare anche la nuova chat room rivisitata.

Oltre a svariate correzioni di bug, Mozilla Firefox 35.0 implementa la Timing API di HTML5, soluzione che consente un accesso temporale alle varie informazioni riguardanti la navigazione, debuttano inoltre i WebSocket nei Workers.

Il nuovo Firefox 35.0 è già disponibile nei mirror ufficiali Mozilla, a breve sarà incluso nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux.

Per maggiori informazioni:

Note di Rilascio Firefox 35.0
Download Firefox 35.0
Home Firefox

via lffl.org

UbuTab confermato, ecco dettagli e prezzi

E’ iniziata la produzione e prevendita di UbuTab, il nuovo tablet pc disponibile per Ubuntu OS o Android.

UbuTab

Nei giorni scorsi abbiamo segnalato l’avvio della raccolta fondi su IndieGoGo del nuovo tablet UbuTab, progetto realizzato da un’azienda statunitense dalle caratteristiche davvero molto interessanti. Seppur non raccogliendo i 36.000 dollari, fondi richiesti per avviare la produzione di UbuTab, l’azienda statunitense ha deciso di avviare comunque il progetto avviando già le prevendite con un leggero ritocco nei prezzi che rimangono comunque molto competitivi.
Gli sviluppatori del nuovo UbuTab hanno deciso di puntare sul processore Intel Atom Z3775D, quad core da 1.49/2.41 GHz con 2M di cache e una scheda grafica integrata Intel HD Graphics con 2 GB di memoria RAM e 64GB di memoria interna alla quale verrà aggiunto un hard disk da 500 GB o 1TB oppure una SSD da ben 1TB.

Ecco le principali caratteristiche di UbuTab:

display: 10.1 pollici IPS FullHd (1920×1200 pixel)
processore: Intel Atom Z3775D, quad core da 1.49/2.41 GHz con 2M di cache
gpu: Intel HD Graphics
ram: 2GB
storage: 64 GB + hard disk da 500 GB o 1 TB o SSD da 1TB
connettività: Wifi 802.11 b/g/n WiFi e Bluetooth 4.0
batteria: 11,000mAh
fotocamera: posteriore da 5MP
porte: 1 Micro-USB, 1 Micro-HDMI e Micro-SD
dimensioni: 260x170x15mm
perso: 900g
sistema operativo: Ubuntu OS e Android

UbuTab

UbuTab è già disponibile in prevendita (dovrebbe essere disponibile da aprile 2015), incluso con il tablet troviamo anche un case e il pennino.

Prezzi di UbuTab:

UbuTab con hard disk da 500 GB: 399 dollari (circa 337 Euro)
UbuTab con hard disk da 1TB: 499 dollari (circa 421 Euro)
UbuTab con SSD da 1TB: 699 dollari (circa 590 Euro)

Home UbuTabShop
Via lffl.org


XIAOMI E L’IDEA DI UN LAPTOP LINUX

Stando ad alcuni rumor, Xiaomi potrebbe presto presentare un nuovo pc portatile di fascia medio alta con Linux preinstallato.

 

Xiaomi Notebook
Xiaomi è un’azienda produttrice cinese che sta riscontrando moltissimo successo sui mercati orientali e non solo. Il successo di Xiaomi è dovuto principalmente alla produzione di device mobili di ottima qualità a prezzi davvero competitivi oltre all’ormai famosa ROM MIUI disponibile per molti device Android. Negli ultimi mesi Xiaomi ha presentato molti nuovi progetti come ad esempio MiBand, bracciale per il fitness economico (per maggiori informazioni), inoltre potrebbe presto arrivare anche un nuovo personal computer portatile. A segnalarlo è il portale fonearena indicando anche alcune caratteristiche del nuovo pc portatile di Xiaomi, che dovrebbe includere come sistema operativo una distribuzione Linux (non indicata).

Tra le caratteristiche del laptop prodotto da Xiaomi troviamo un display da 15 pollici IPS con risoluzione FullHD (1920×1080 pixel), sotto il cofano troviamo unprocessore Intel Core i7 4500U (Haswell) dual core da 1.8/3.0 Ghz e 4 MB di Cache con una scheda grafica integrata Intel HD Graphics 4400.
Stando al portale Fonearena, il nuovo notebook di Xiaomi dovrebbe disporre di ben 16 GB di memoria RAM e un design che ricorda molto i nuovi ultrabook di ASUS (per alcuni ricorda anche Apple Macbook Air); tra i rumor troviamo ancheil prezzo che dovrebbe aggirarsi attorno ai 450/500 Dollari.

Tengo a precisare che sono solo rumor, non c’è alcuna conferma da parte di Xiaomi.

via lffl.org

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi